logo vetrinashop svg

26 Settembre 2022

Gli incentivi per Investimenti innovativi stanno per terminare, non lasciarteli scappare!

Investire nella vendita automatica è una scelta conveniente per moltissimi motivi di diversa natura. Negli ultimi tempi, grazie ad importanti incentivi, tale investimento si è rivelato molto vantaggioso soprattutto da un punto di vista economico. Parliamo di misure che, come il Piano Transizione 4.0 e “Investimenti Sostenibili 4.0”, hanno premiato gli investimenti in digitalizzazione e sostenibilità, tra cui rientrano i distributori automatici di ultima generazione.

Condividi su

Attenzione, però, perché dopo la fine del 2022 molti di questi incentivi andranno incontro ad una riformulazione ed i fondi disponibili per alcune misure saranno esauriti. Ecco perché, se intendi investire in distributori automatici  devi farlo proprio adesso. Investire nel settore della distribuzione automatica è sempre conveniente per moltissime ragioni ma, in questo preciso momento, ti costa anche molto meno!

Perché è questo il momento di investire in distributori automatici?

Ecco i principali incentivi da NON lasciarsi scappare...

Sono due le principali misure in scadenza che, in tempi recentissimi, hanno dato un grande impulso agli investimenti nel settore della vendita automatica, specialmente al dettaglio. Scopri perché si tratta di opportunità da non perdere e quando scadono i termini di adesione.

Investimenti innovativi e sostenibili 4.0

Con Decreto MiSE del 10 febbraio 2022, sono stati stanziati fondi per il finanziamento di progetti imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico e altamente sostenibili, rispondenti al concetto di transizione, verso una filosofia di economia circolare e di basso impatto energetico.
Macchinari, impianti, attrezzature (e relativi programmi informatici con licenze), opere murarie e spese per l’ottenimento di certificazioni ambientali sono tutte spese che rientrano in quelle finanziabili.

Le agevolazioni sono state riservate a MPMI (micro, piccole e medie imprese) con determinati requisiti e vengono erogate sotto forma di contributo in conto impianti in misura differente a seconda della regione in cui è collocata l’azienda e della sua dimensione, con un vantaggio riconosciuto alle micro imprese.
Per quanto riguarda il Piemonte e la Liguria, la percentuale massima del contributo raggiunge il 35%, per gli investimenti sostenuti da parte micro e piccole imprese, ed il 25%, per quelli a capo di imprese di media dimensione.

La misura è stata recentemente rifinanziata, ma occorre affrettarsi perché, le agevolazioni possono essere richieste solo fino a nuovo esaurimento dei fondi.

Credito d’imposta industria 4.0

Il credito di imposta su beni strumentali, rientrante nella misura Transizione 4.0, è un’altra grande opportunità da cogliere al più presto per chi intende investire nel settore delle vending machine.

Grazie al piano biennale Transizione 4.0, le aziende che investono in beni ad alto contenuto tecnologico e dalla grande portata in fatto di innovazione, come beni strumentali con funzionamento controllato da sistemi computerizzati, interventi per l’aumento di qualità e sostenibilità, tecnologie atte a migliorare l’integrazione uomo macchina anche finalizzate al miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza sul lavoro, possono beneficiare di un credito di imposta che va dal 10% al 40% a seconda dell’entità dell’investimento.

Attenzione: con la prossima approvazione della Legge di Bilancio, le aliquote del credito di imposta applicabili diminuiranno sensibilmente, dunque è molto importante tenere a mente la scadenza del 31/12/22, anche se resta confermata la possibilità, per i contratti di acquisto dei beni strumentali perfezionati entro il 31/12/2022, di fruire del credito anche solo con il versamento di un acconto minimo del 20% dell’importo totale e con consegna dei beni entro giugno 2023.

Nota bene

Il prossimo anno cambierà la percentuale del credito d’imposta. Dal 2023, infatti, l’aliquota passerà dal 40% al 20%. Ecco spiegata l’urgenza di richiedere subito un preventivo per accedere al Credito di imposta industria 4.0. Un consulente è a tua disposizione per chiarire ogni aspetto. Clicca qui sotto.

Lo sviluppo economico sostenibile e innovativo assicurato dai distributori automatici.

Abbiamo parlato di incentivi economici riconosciuti a fronte di investimenti in grado di portare le aziende verso maggiori livelli di digitalizzazione e di sostenibilità, guardando, come obiettivo finale, ad una vera e propria economia circolare.

Scopri come un distributore automatico risponde a questi requisiti e integra subito la vendita automatica nella tua strategia di business, che tu venda carne, pasticcini, gelati o prodotti non food.

Macchine distributori automatici: innovazione e sostenibilità.

Non stupisce che i distributori automatici siano investimenti rientranti, a tutti gli effetti, negli incentivi che favoriscono il passaggio ad un’economia circolare e sostenibile. Basti pensare che anche i distributori di prodotti freschi e refrigerati, come quelli di gelati, di vino, di birra, di carne, di pasta fresca e molti altri, vantano tecnologie che garantiscono la perfetta conservazione dei prodotti tramite tecnologie efficaci e sostenibili.
Queste macchine, infatti, possono contare su:

  • Efficienza energetica: macchine dai consumi energetici ridotti (classe di consumo più bassa).
  • Isolamento termico eccellente.
  • Unità fredda con tecnologia gas R290 a basso impatto ambientale.
  • Dimensioni compatte per i punti vendita con poco spazio che dunque non costringono a inserire la soluzione della vendita automatica esclusivamente in spazi di grandi dimensioni che comportano ingenti consumi energetici per essere riscaldati e illuminati.

Digitalizzazione 4.0 e tecnologia alla base dei distributori di ultima generazione.

Qualsiasi distributore automatico di ultima generazione, a partire da quelli di bevande calde o di acqua, è progettato per avere altissimi livelli di digitalizzazione e di interconnessione.
Ecco qualche esempio di tecnologie avanzate integrate nei principali distributori automatici e che ne fanno investimenti destinatari di incentivi:

  • Software di analisi di vendita: tutti i dati in tempo reale, sono raccolti in un unico software, in grado di monitorare l’andamento di specifici prodotti ed esportare in .csv le statistiche aziendali
  • Sistema di erogazione con o senza spirali, per erogare qualsiasi tipo di prodotto
  • Sistema di sanificazione dello sportello di ritiro brevettato
  • User-experience come in un vero e-commerce: il touchscreen integrato sulle macchine rende l’acquisto un’esperienza facile e meravigliosa.

Se fino ad ora hai guardato con interesse alla vendita automatica dei tuoi prodotti, è arrivato il momento di passare all’azione.
Vendi di più, a più persone, con meno costi di personale, approfittando di importanti agevolazioni economiche che rendono meno oneroso l’investimento inziale.

Condividi su

Facebook
Twitter
LinkedIn